Cerca
Close this search box.

Uncategorized

Attuazione del MoPEC: i cantoni vanno avanti

L’attuazione del MoPEC nei cantoni continua a progredire. Dal 1° gennaio 2024, i Cantoni Ticino, Zugo e Basilea Campagna hanno messo in vigore o annunciato l’entrata in vigore della loro legislazione energetica cantonale in linea con il MoPEC 2014. Di conseguenza, il modello di regolamento energetico per gli edifici adottato dall’EnDK viene applicato in 22 cantoni.

Invito alla dichiarazione degli esperti sulla bozza di revisione della produzione propria di energia elettrica e termica

La revisione parziale del modello di prescripzioni passa al prossimo round: il 25 augosto 2023, l’assemblea plenaria dell’EnDK ha pubblicato la revisione del modello sulla produzione autonoma di energia elettrica negli edifici e sulla produzione di calore per i commenti degli esperti.

Garantire un finanziamento a lungo termine per il Programma Edifici

Il 25 settembre, il Consiglio degli Stati sta discutendo la legge sul CO2 per il periodo successivo al 2024. I Cantoni sostengono gli obiettivi del progetto di legge, in particolare gli obiettivi per il settore edilizio, già fissati dal Parlamento nella legge sul clima e l’innovazione. Le emissioni di gas a effeto serra nel settore edilizio dovranno essere ridotte dell’82% entro il 2040 e del 100% entro il 2050.

Le disposizioni cantonali per la sostituzione dei generatori di calore danno prova di efficacia

Le emissioni di CO2 degli edifici evidenziano un trend di costante diminuzione dal 1990. Il settore degli edifici è quindi sulla giusta rotta verso il raggiungimento dell’obiettivo delle zero emissioni nette entro il 2050.

Un cordiale benvenuto nel mondo dell’edificio come polo energetico

Gli edifici svolgono un ruolo centrale nella politica energetica e climatica nazionale della Svizzera. Nel nostro Paese gli stabili sono infatti responsabili per il 45% del consumo di energia e per circa un quarto delle emissioni di gas a effetto serra. Edifici ben isolati che consumano poca energia, nonché l’impiego di fonti rinnovabili per il riscaldamento, costituiscono pertanto un tassello centrale per raggiungere l’obiettivo «zero netto» entro il 2050.